Il caffè delle diaspore

Il caffè delle diaspore

martedì 11 luglio 2017

Il nostro ricordo di Srebrenica





Per chi ci segue è chiaro che solitamente teniamo una linea molto soft, non parlando delle persone che sarebbero da criticare ed esagerando negli elogi delle persone corrette.
Ultimamente ci siamo un po' stufati e perdonateci se dopo anni abbiamo perso la pazienza.
Come quasi unico blog "NON antiserbo" dobbiamo riconoscere che il 77° posto nella scala mondiale della libertà di stampa si vede e la poca libertà attorno a noi ci fa essere orgogliosi di essere anonimi e senza nessun dictat, per cui quest'anno non ce n'è per nessuno
Già l'anno scorso il 24 marzo e Oluja sono passate praticamente sotto silenzio e quest'anno siamo sulla stessa strada.
Noi ricordiamo i morti di Srebrenica (quelli veri) con le parole della famiglia Mujcic' che non ha avuto una sola parola brutta per nessuno. Loro hanno solo parole di pace, perchè la guerra non si ripeta più, ne nei Balkani ne altrove.
Per tutto quell'odio che i forum raccolgono usiamo il detto serbo: mangiate cio' che producete.
Chi ha da intendere ...intenda

Srebrenica, city of hope

N.B. e P.S. Potocari non è  alle porte di Sarajevo .. attenzione a cosa vi dicono alla TV


giovedì 6 luglio 2017

APPUNTI

Ho reiniziato a studiare il serbo da capo.. ma proprio da nomi maschili, femminile e neutri e ho trovato degli appunti che potrebbero essere utili





UN PASSO PIÙ IN LÀ – UN VIAGGIO CON LUCA RASTELLO




Questa sera, in occasione del secondo anniversario della morte di Luca Rastello, Rai storia manda in onda un documentario per ricordare il grande Luca

Un passo più in la

Luca Rastello in Balkan crew

Un ricordo di Donatella Sasso