Il caffè delle diaspore

Il caffè delle diaspore

sabato 3 dicembre 2016

Dedicato ai serbofobici e ai disonesti





Da anni e continuamente leggiamo nei forum che ci sono persone che negano le responsabilità croate.
Spiacenti .. gli ipocriti sono sgraditi

Il ponte di Mostar è stato buttato giù dall'esercito croato

Mostar: il Vecchio, venti anni dopo di Azra Nuhefendic' publicato da Osservatorio Balcani e Caucaso il 07/11/2013



Presso il tribunale dell'Aja sono stati condannati fino ad oggi 36 serbi, 96 bosniaci e ben 141 croati

War crimes - verdicts map


C'è chi è riuscito a dire che i morti di Oluja sono solo 22 !

Oluja 2016


C'è chi è riuscito a dire che i morti di Jasenovac sono poche centinaia !

Jasenovac in Balkan crew


C'è un pover uomo che dice che la Presidente croata è stata in Canada a trovare i croati che si sono trasferiti la e la Presidente ha fatto la foto con un'altra bandiera perchè i croati canadesi non sanno che esiste una nuova bandiera dal 1991. Pur tuttavia i serbi si dovrebbero informare tramite moderni softwere aggiornati, sullo stato delle cose!!!



.. e potremmo andare avanti a raccontare tante meschinerie come aver clonato la pagina di Radio Jugoslavia, cercare di cambiare continuamente la pagina di Wikipedia di Tudjman, offese, insulti, ma lasciamo queste povere piccole persone nel loro squallido mondo
Zivela Jugoslavija !!!

Yutel za Mir - Himna: Samo u Ljubav Vjerujem

Quando volevano dividersi la Bosnia

Serbofobici all'attacco

Parola di ICTY


ADOPT SREBRENICA A TORINO




Adopt Srebrenica è una associazione che abbiamo incontrato spesso nel corso degli anni.
E' composta da giovani serbi e bosgnacchi che da anni lavorano per ricucire il tessuto sociale.
Hanno appena incontrato il nuovo sindaco serbo di Srebrenica e si spostano in diverse città per portare le loro fotografie e le loro testimonianze.
Il 5 dic 2016, presso Centro italiano per la fotografia, in Via delle Rosine 18 a Torino, si terrà un incontro sul tema "Un dialogo su fotografie e identità" . Parteciperanno Kim Hak, Zarko Zekic e Bekir Halilovic'. Modera l'incontro Peppino Ortoleva docente di storia dei media dell'Università di Torino
Complimenti a tutti


Est ovest parla delle responsabilità occidentali




Nella puntata di Est ovest del 04/12/2016, Florence Hartmann, ha spiegato dettagliatamente le responsabilità occidentali a Srebrenica.
In pratica la giornalista scagiona i serbi poichè dice che l'occidente aveva tutti i mezzi per fermare la guerra e non lo ha fatto. La NATO avrebbe tranquillamente potuto fermare i carri armati serbo bosniaci incolonnati su una stradina. La decisione di non fermare i serbi fu presa da Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti. L'occidente decise di non intervenire per fare bella figura agli accordi di pace di Dayton. Quindi prima di dar la colpa ai serbi è meglio riflettere.
Secondo voi ha più colpa il mandante o l'esecutore ?
La Hartman ha comunque una visione positiva del Tribunale dell'Aja che ha condannato 36 serbi, 96 bosniaci e ben 141 croati

TGR Estovest del 04/12/2016

Elvira Mujčić, "Raccontare Srebrenica, raccontare la guerra di Bosnia"

Le responsabilità dell'Occidente

Florence Hartmann

Il caso di Florence Hartmann

Significato della parola "genocidio"


venerdì 2 dicembre 2016

Ustav Republike Hrvatske





Meraviglia !

ustavrhfilm.com/hr

Rajko Grlić: “I film sono come l’agopuntura”

L'INFINITA ROTTA BALCANICA





Questa Europa si deve vergognare di se stessa

La rotta balcanica esiste ancora di Silvia Trevisani, pubblicato da East journal

Dubbi chiariti sulla bandiera croata





Incredibile !!
Poco tempo fa c'era stata una discussione infinita sui quadretti della bandiera croata.
La discussione era finita in un nulla di fatto poichè ognuno aveva le sue verità storiche.
Tutto è stato chiarito da un signore croato che vive in Canada
I quadretti hanno davvero un significato storico

Croatian president in Canada

Qui facciamo una piccola precisazione. C'è chi dice che in Canada non c'è internet e che non sanno che dal 1991 c'è una nuova bandiera



Il significato della bandiera croata -  sono importanti gli scudetti sopra - altrimenti è un'altra triste bandiera

Qui la bandiera croata di Jasenovac

Croatian Defence Forces  se notate .. il primo quadratino è bianco mentre sulla bandiera vera è rosso proprio per cercare di far dimenticare il vecchio significato della scacchiera



Comunque una stella nella bandiera croata ci voleva, anche piccola, ma tutto quello che sono lo devono alla grande e magnifica Jugoslavia

Boban Rajovic - Jugoslavijo

KRAŠKI OVČARJI, TRŽAŠKI PARTIZANSKI PEVSKI ZBOR, KOMBINAT

Goran Bregovic - Bella Ciao - ( LIVE ) Paris 2013

★Coro dell'Armata Rossa (Песня партизан - Canto dei partigiani)★

Putin a Belgrado

Anthem Socialist Federal Republic of Jugoslavia

Jasenovac - Auschwitz of the Balkans

mercoledì 30 novembre 2016

La nascita della Jugoslavia socialista




Ma come fai a non perderti in amore per Giorgio Fruscione ?
Non leggevamo un articolo così ben fatto dalla tesi di Davor
Zivela Jugoslavija !

La nascita della Jugoslavia socialista

Tito, una biografia

Belgrado si libera dal fascismo (almeno così sembrava !!)

La Jugoslavia di East journal

Con 24.000 baci

Vacanze in Jugoslavia

Radio Jugoslavia

Trieste - Jugoslavia è nelle sale

Dan Borca i Dan Ustanka u Srbiji

Com'è nata la Jugoslavia

La Jugoslavia non balla più il rock

I memoriali della ex Jugoslavia

Komandant Sava

Partizani di Eric Gobetti

Jasenovac, la grave assenza

Jasenovac: il campo di concentramento ustascia che divenne l’Auschwitz dei Balcani

Dalla Jugoslavia alle Repubbliche indipendenti di Bruno Maran

Belgrade Parade Welcoming Russian President Vladimir Putin

Jugoslvija

Nena Ivosevic - Komandant Sava

Sivi Sokole

Modena City Ramblers - Bella Ciao

Goran Bregovic - Bella Ciao - ( LIVE ) Paris 2013

Bella Ciao cantata dal coro dell'armata rossa

Boban Rajovic - Jugoslavijo

Oh bella ciao - macedone

Anthem Socialist Federal Republic of Jugoslavia

Do you remember balkan route ?




Complimenti vivissimi a Eugenio Berra e a tutti i suoi collaboratori

doyourememberbalkanroute.org

Bosnia Erzegovina: vecchio scarpone




Semplicemente meraviglioso questo racconto di Azra Nuhefendic' che termina con le parole:



Bosnia Erzegovina: vecchio scarpone pubblicato da Osservatorio Balcani e Caucaso il 30/11/2016

Druže TITO mi ti se kunemo

Dan Mladosti Leta 1979- Tito je Nase Sunce!

Zemljo moja - Dan mladosti 1987. - Ismeta Krvavac

DAN MLADOSTI 2015 - JUGOSLAVIJA ŽIVI !

martedì 29 novembre 2016

War Tourism Flourishes in Bosnian Capital




Molto bello anche se un po' triste, questo articolo su Sarajevo

War Tourism Flourishes in Bosnian Capital

Romeo e Giulietta a Sarajevo

Tito in Balkan crew


LIBERTA' DI STAMPA IN ITALIA




Spesso ci si preoccupa della libertà di stampa nell'est, ma in Italia la situazione è peggiore.
L'Italia è al 77° posto per la libertà di stampa, peggio, molto peggio di Serbia e Croazia.
Dal 1943 ad oggi sono 23 i giornalisti italiani uccisi

I giornalisti italiani uccisi dal 1943

Ne ricordiamo tre per tutti

Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

Peppino Impastato


Disputed memory




Peccato che sia in inglese, perchè Davide Denti ha scritto un capitolo di questo libro
Speriamo che qualcuno lo traduca

Disputed memory

Grazie Davide Denti !!

Davide denti e il Montenegro

La Croazia di Davide Denti

Dove vanno i Balkani ?

Non abbiamo bisogno del genocidio quotidiano


Oh povera santa Balkania !



Sappiate solo che al popolo non piace e 2500 famiglie saranno in casa a piangere o al cimitero sulla tomba dei loro cari

Belgrade NATO Week to begin Monday

Suicida il pilota NATO che uccise la piccola MIlica Rakic'

domenica 27 novembre 2016

La notte dei vinti





Era il 2009 ed avevo ancora in casa quel telefono fisso della Telecom che sembrava una cabina telefonica. Skender, Francy e Davor mi incitavano, ma io avevo davvero paura di disturbare, ma poi mi sono presa di coraggio e ho intervistato il magnifico Antonio Caiazza. Ricordo il freddo pavimento del corridoio e fogli e fogli di intervista che quando ho montato assieme per pubblicare non andavano bene. Ma come Sig. Antonio Caiazza!!??? - No carissima, così capiscono tutti un'altra cosa.. io invece volevo dire questo.. e questo.. e questo...

Intervista ad Antonio Caiazza  09/01/2009

Ed ora, dopo"In alto mare", un nuovo fantastico libro

La notte dei vinti

Di bene in meglio ! Grazie infinite Sig. Caiazza !

albanianews.it/autore/antonio-caiazza

Un matrimonio da favola




Bè.. come non avere un pizzico di invidia per la sposa !

Serbian tennis player Viktor Troicki got married

Comunque è una buona scusa per rivedere un magnifico kolo !

Българска сватба - Bulgarian marriage - That's the truth!

Il dramma dei rifugiati: Vienna senza muri





Perchè Matteo Tacconi è unico, irripetibile e molto balcanoso

Il dramma dei rifugiati: Vienna senza muri

Matteo Tacconi in Balkan crew

La mezzaluna d'Europa




Siamo inevitabilmente molto curiosi di leggere questo libro scritto da Sergio Paini, vice capo redattore degli esteri del TG1.
Dall'epoca ottomana, alla grande convivenza delle religioni nell'epoca jugoslava, al triste nuovo reclutamento tra le file dell' ISIS, questo libro sembra essere proprio una piccola Bibbia che ci servirà in futuro.
Molto significativa è anche la foto di copertina, scattata dall'autore esattamente come tutte le altre 31 foto del libro. Dice più di 1000 parole
Sergio Paini ha vissuto a Sarajevo e ha ben capito i Balcani; sa che chi è stato carnefice oggi puo' essere vittima
Una prima presentazione si terrà il 28 Novembre a Brescia, presso la libreria Rinascita, in Via della Posta 7, alle ore 18.00

I musulmani dei Balcani: dagli Ottomani fino all'Isis

twitter.com/sergiopaini

tg1.rai.it/dl/tg1/redazioni/

P,S. e N.B. Sergio Paini è il quarto giornalista Rai che conosciamo dopo Stefano Tallia, Marina Lalovic' e Antonio Caiazza


IL SUCCESSORE




Gran bel film di Mattia Epifani

Plovdiv: la città romana della Bulgaria




Continuano le presenze romaniche raccontate da Osservatorio Balcani. Questa volta si parla della splendida città romanica di Plovdiv, in Bulgaria

Plovdiv: la città romana della Bulgaria

CACAK (HISTORY)

Traces of Empire: Serbia’s Roman Heritage

sabato 26 novembre 2016

Solo più 38 e siamo a 1000 !




Over the top !!!

facebook.com/R.Jugoslavija/ - diffidate delle imitazioni !

Radio Jugoslavia in Balkan crew

MARCO REDELONGHI




Ce ne fossero tante di persone così !

I sigari, almeno loro, rimangono per sempre




Ciao Fidel, ora passeggi con Tito e non smettete di raccontarvi le vostre storie

Tito visits comrade Fidel Castro in Havana, Cuba

Due volti del nazional comunismo

Guantanamera - sings young Pete Seeger

Tito & Fidel [Zemljo moja]

SIGNIFICATO DELLA PAROLA GENOCIDIO




Se prendiamo per buona la definizione del dizionario che dice che "genocidio" significa la distruzione di un INTERO gruppo etnico o religioso, capiamo bene poichè non è possibile identificare la strage di una comunità con la parola genocidio. Sicuramente è stato un genocidio quello degli armeni, degli ebrei e di altri popoli, ma nei Balcani, per fortuna, non si è estinto nessun gruppo etnico ne religioso.
Tuttavia le guerre balcaniche hanno avuto una grande caratteristica negativa, ovvero quelle di essere fratricide. Nessuna conquista di territori, ma spartizione etnica della terra che stava sotto i piedi, per cui è giustissima la frase di Danne pubblicata su Balkan insight.



La parola "genocidio" in Balkan crew

Partizansko groblje – vrt mrtvih ptica




Il grande Bruno Maran ci propone una articolo di Slobodan Dukic' e come al solito c'è chi si oppone alla democrazia

Partizansko groblje – vrt mrtvih ptica

Bruno Maran in Balkan crew